Home » News Letter » NEWSLETTER N° 33/2016
      

NEWSLETTER N° 33/2016

CAMBIO AI VERTICI ASCOM

Roberto Antonelli è il nuovo presidente dell’Associazione Commercianti di Monfalcone  e suo vice è stato nominato Stefano Sabatti.

                    Roberto AntonelliSabatti S

Il cambio ai vertici dell’Ascom è stato approvato dal direttivo dell’Ascom nella sua ultima riunione di martedì 28 giugno dopo che Paolo Bratina e Alessandro Novati avevano ufficializzato le loro dimissioni dai vertici dell’Associazione. Non si è trattata di una sorpresa, in quanto il presidente uscente, Bratina, riconfermato nel suo incarico solo lo scorso anno, aveva da tempo fatto intendere di non essere più in grado di coprire il suo ruolo con l’assiduità richiesta, visti i tanti impegni professionali. Altrettanto per Novati. Così, dopo una serie di consultazioni interne, si è trovata rapidamente l’intesa sui nomi di Antonelli e Sabatti, eletti all’unanimità dopo che nella stessa riunione era stato anche ratificato il Bilancio 2015 dell’Associazione. “ So di lasciare l’Ascom  nelle mani  di persone che sono preparate e che si sono già prodigate nell’interesse del Terziario Monfalconese e della comunità del nostro territorio”. Questo il commento di Bratina che fa riferimento a come Roberto Antonelli sia già stato componente della Giunta dell’Ascom e attivo nella organizzazione di varie iniziative promozionali del territorio. Altrettanto per Stefano Sabatti che dallo scorso anno sta seguendo il gruppo marketing e promozione dell’Associazione. Sabatti, laureato in Economia e Commercio,è contitolare di un negozio di abbigliamento a Monfalcone e proviene da una lunga esperienza professionale nel marketing e nella comunicazione con aziende multinazionali.  Il nuovo presidente dell’Ascom, invece, è nato nel 1960 ed è entrato molto giovane nel mondo del lavoro. Nel 1990 ha aperto la propria attività commerciale. “ Ho accettato l’incarico di guidare l’Ascom – afferma Antonelli – sapendo quanto sia impegnativo e non facile, e lo stare a fianco di Bratina in questi anni me l’ha fatto ben comprendere. Però mi considero un imprenditore innovativo e proiettato al futuro, uno che si mette in gioco con il motto “guardare sempre avanti”.  Credo , soprattutto, nell’associazionismo e nel gioco di squadra, con la stessa convinzione che un quarto di secolo fa mi portò a essere cofondatore del  ‘Gruppo commercianti di via IX Giugno’. E’ mia intenzione trasferire questo entusiasmo e questa volontà di non arrendersi, nel mio mandato di presidente dell’Ascom”.
Ora Antonelli sarà chiamato ad una serie di difficili passaggi, soprattutto nel suo accreditarsi presso la classe politica e le istituzioni pubbliche del territorio dopo gli effetti del referendum sulla fusione dei tre comuni e in presenza di scadenze elettorali come quella di Monfalcone. “Il momento , lo sappiamo tutti, – conclude Antonelli – è molto delicato. La crisi ha segnato il terziario minore, già in sofferenza per la grande distribuzione, ma abbiamo gli strumenti per venirne fuori e mettere le basi per una rinascita che , a mio avviso, dovrebbe essere anche un modo nuovo di essere commercianti e clienti. Una sfida che nessuno può vincere da solo. Per questo occorre fare sistema e creare sinergie su obiettivi condivisi. Di parole ne sono state già dette troppe. Molte i commercianti le conoscono fin troppo bene. Vediamo di andare oltre, adesso”.