Home » News Letter » NEWSLETTER N° 42/2015
      

NEWSLETTER N° 42/2015

17 DICEMBRE 2015

DAL 2 GENNAIO
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

L.R. 29/2005 ART.100 dal 2 gennaio contributi a fondo perduto   Dal 2 gennaio è possibile sostenere la competitività della propria impresa sul mercato. A poter beneficiare di un contributo a fondo perduto possono essere le Micro, Piccole e Medie Imprese del Terziario.   Gli investimenti ammissibili riguardano:

  • il commercio elettronico,
  • la certificazione di qualità,
  • l’acquisto di beni mobili,
  • l’arredamento e ristrutturazione,
  • l’introduzione di sistemi di sicurezza e anti-intrusione,
  • introduzione del HACCP.

Le spese da sostenere devono essere comprese tra 3.000 e 26.000 €. Solo le spese sulla sicurezza hanno un limite minimo di 1.500 €. Gli importi devono essere al netto dell’Iva di legge. Le percentuali di contributo su queste spese sono:

  • 30 % commercio elettronico, acquisto di beni mobili, ammodernamento e ristrutturazione, HACCP;
  • 40 % certificazione di qualità;
  • 50 % introduzione sistemi di sicurezza e anti-intrusione.

Le domande devono essere presentate – prima di effettuare l’investimento DAL 2 GENNAIO AL 1 FEBBRAIO 2016 al CAT – ASCOM SERVIZI CAF Srl tramite PEC all’indirizzo ascom.monfalcone@legalmail.it, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o a mano in busta chiusa presso la nostra sede di via Grado 50/B 34074 Monfalcone (GO).   Il modulo di domanda è disponibile presso gli uffici Ascom di Monfalcone e in allegato.   Le domande saranno valutate in base ai punteggi previsti dal regolamento regionale. A parità di punteggio varrà l’ordine cronologico di presentazione.   Per informazioni e presentazione manuale domande  contattare Ascom Servizi CAF Srl CAT di Monfalcone dal lunedì al venerdì 8.30 – 12.30 e lun. e merc. 14.00 – 16.00 sig.ra Cinzia Petenzi 0481 498925 e mail petenzi@ascom-monfalcone.it

ESONERO CONTRIBUTIVO TRIENNALE
TOTALE SOLO PER NUOVI ASSUNTI
ENTRO IL 31 DICEMBRE

Il Governo ha previsto nella Legge di Stabilità per il prossimo anno la possibilità di estendere l’esonero contributivo, per assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato che avverranno nell’anno 2016, ma con percentuale ridotta e durata inferiore degli sgravi a quelle previste dall’attuale esonero. Solo le imprese che effettueranno entro il 31/12/2015 le assunzioni e le trasformazioni a tempo indeterminato dei lavoratori in possesso dei requisiti previsti dalla Legge di Stabilità 2015 potranno usufruire dell‘ESONERO CONTRIBUTIVO TOTALE TRIENNALE. Per qualsiasi ulteriore informazione telefonare  al Servizio Libri Paga. (Fabio Doria tel. 0481/498919).

INVENTARIO MERCI A FINE ESERCIZIO

Al 31/12/2015 occorre approntare l’inventario merci che consiste nella rilevazione fisica delle quantità dei beni destinati alla produzione o alla vendita di proprietà dell’azienda. I beni da considerare per l’inventario di fine anno sono:

  • le materie prime, sussidiarie e di consumo (incluse nel prodotto);
  • i prodotti in corso di lavorazione;
  • i semilavorati;
  • i prodotti finiti;
  • le merci destinate alla rivendita;
  • i prodotti presenti in tutti i locali aziendali, anche se in attesa di ricevere la fattura;
  • i prodotti di proprietà aziendale anche se si trovano presso terzi (per es. in conto visione oppure in conto lavorazione);
  • i prodotti viaggianti ma già acquistati e quindi di proprietà.

Nell’inventario deve essere indicata con chiarezza la consistenza dei beni, distinti per categorie omogenee, il relativo valore ed indicato il metodo di valutazione applicato. Si rammenta che l’inventario della merce di fine esercizio è un obbligo sia civilistico che fiscale per le imprese e la mancata redazione potrebbe costituire indice di inattendibilità della contabilità nel suo complesso, rendendo legittimo l’accertamento induttivo da parte dell’Amministrazione Finanziaria.