Home » News Letter » NEWSLETTER N° 23/2015
      

NEWSLETTER N° 23/2015

28 MAGGIO 2015

BORGO BISIAC

Dopo Monfalcone, Ronchi dei Legionari e Staranzano, anche San Canzian d’Isonzo ha il suo Centro Commerciale Naturale denominato “Borgo Bisiac”.

Il sodalizio è nato in questi mesi per iniziativa di una serie di imprenditori con il desiderio di promuovere le proprie attività, ma anche le potenzialità di un territorio che ai nuclei urbani maggiori affianca frazioni rurali e una produzione legata ancora alla terra. A supportare l’avvio del nuovo Centro commerciale naturale, che prende spunto dalle esperienze già condotte nel mandamento su questo fronte, è ovviamente l’Ascom Monfalcone. Il progetto del centro commerciale naturale punta a coinvolgere le attività commerciali presenti sul territorio, ma anche le locali associazioni culturali, sportive e di volontariato sociale attraverso il coordinamento della Pro loco. Le basi dell’iniziativa sono state gettate e in qualche modo formalizzate in un incontro tra l’amministrazione, gli esercenti promotori e la Pro loco nel corso del quale è stato evidenziato l’interesse pubblico generale e trasversale dell’iniziativa proposta. L’associazione è presieduta da Barbara Folla, contitolare con il fratello di una storica auto-officina di Pieris ed ha sedee nell’ex scuola elementare di via Verzegnassi., grazie anche all’appoggio dato all’iniziativa da parte del Sindaco Silvia Caruso. «Rispetto alle altre realtà dove progetti del genere sono già stati avviati – spiega Barbara Folla -, quella del territorio di San Canzian è senz’altro diversa, perché abbiamo tre frazioni maggiori, San Canzian, Pieris, Begliano, con una connotazione da “paese”, e due, Isola Morosini e Terranova, che invece hanno caratteristiche di borgo agricolo». «Siamo partiti da Pieris, dove ci siamo resi conto che delle realtà riaprivano e la rete di negozi si stava ampliando – prosegue Barbara Folla -, pensando che c’è la possibilità di crescere facendo rete a livello di territorio nel suo insieme». All’associazione ha per ora aderito una trentina di attività, ha una propria pagina Facebook ed ha programmato un primo evento di animazione e promozione per il 21 giugno a Pieris, ma sono già in cantiere eventi da realizzare nelle altre frazioni, mettendone in rilievo le peculiarità e con l’obiettivo, se possibile, di attrarre non solo i residenti.