Home » News Letter » NEWSLETTER N° 18/2015
      

NEWSLETTER N° 18/2015

4 MAGGIO 2015

NUOVE NORME PER L’ETICHETTATURA
DEI PRODOTTI TESSILI

Le indicazioni riportate in etichetta devono essere in italiano? L’indicazione del “made in” è obbligatorio? Quali sono le sanzioni per le etichette non conformi? La responsabilità è in capo AL COMMERCIANTE o al fornitore? Come possiamo tutelarci da tali responsabilità ed evitare eventuali sanzioni? A questo e ad altri quesiti risponderà il dott. Massimo Torti, segretario generale di Federmoda Italia, cercando di fugare i nostri molti dubbi e fornire soluzioni operative, nell’ambito dell’incontro SOS ETICHETTATURA”, in programma a Trieste mercoledì 6 maggio 2015, presso il Palace Suite dell’Hotel Continentale di via Dante 6/a, dalle ore 10.00 alle 12.30. L’incontro è gratuito e aperto ai Soci Ascom Monfalcone che vorranno intervenire. Il numero di posti a disposizione è limitato, ed è pertanto indispensabile la prenotazione (si prega di contattare gli uffici Ascom Monfalcone).

SETTEMBRE INVITA: RACCOLTA FONDI PROGETTO 2015

“Settembre inVITA” nasce nel 2012 da un’idea di due appartenenti all’Arma dei Carabinieri che, organizzando una staffetta svolta in due giornate, partirono da Udine arrivando fino a Trieste presso Piazza Unità assieme ad altri venti colleghi. Con tale impegno, dal 2012, si è svolta ogni anno, diventando sempre più coinvolgente ed offrendo, nelle tre edizioni passate , sostegno concreto ai bambini malati oncologici dell’Ospedale Pediatrico “Burlo Garofalo” di Trieste. Da quest’anno la manifestazione, con l’appoggio dell’Arma dei Carabinieri e con il supporto del Comune, si pregia di voler dare aiuto alle realtà locali sempre maggiormente colpite in ambito oncologico , e proprio da questo evento, che si trova ad essere alla 4^ edizione, diventa per l’organizzazione un appuntamento annuale di ritrovo. Si ispira ad un pensiero di solidarietà e di aiuto verso il prossimo, invitando tutti attraverso lo sport, lo spettacolo, l’informazione e la cultura, ad unirsi in un progetto che valorizzi, con queste due giornate, la Vita anche attraverso la malattia, dalla quale sempre maggiormente si deve poter pensare alla guarigione e poter ambire ad una qualità di vita migliore e proprio da questo obiettivo la manifestazione prende il nome “Settembre inVITA” , volendo essere un punto di partenza e non di arrivo, un percorso di unione ad una battaglia dalla quale tutti possano uscire vincenti. Quest’anno la manifestazione “Settembre inVITA”, si pone un obiettivo ambizioso rivolgendo la sua attenzione al paziente oncologico e volendo far sentire alla propria cittadinanza la presenza di un sentimento di forte solidarietà, dedicando un progetto che offrirà all’Ospedale di Monfalcone “San Giovanni –San Polo” uno strumento importantissimo per la chirurgia mini invasiva delle neoplasie maligne e non, del retto. Questo strumento denominato “La TEM, microchirurgia endoscopica transanale” determinerà un passo in avanti per la struttura che potrà offrire al paziente una tecnica di intervento all’avanguardia. La Microchirurgia Endoscopica Transanale (TEM), è una metodica chirurgica che permette l’asportazione di voluminosi polipi benigni e di casi selezionati di carcinoma del retto in stadio precoce. La sua caratteristica principale è quella di evitare la laparotomia, cioè l’apertura della cavità addominale ed il passaggio attraverso di essa, come avviene anche in laparoscopia. Ne consegue che, con le corrette indicazioni, essa offre al paziente la possibilità di una cura radicale della lesione di cui è portatore, ma con un decorso postoperatorio più rapido (generalmente 3-5 giorni), meglio tollerato e con l’indubbio vantaggio dell’assenza di una ferita chirurgica. Sono operabili mediante TEM i pazienti con patologia benigna di dimensioni tali da non essere suscettibili di asportazione endoscopica e quelli portatori di lesioni maligne precoci cioè estese alla mucosa e sottomucosa e senza evidenza di metastasi linfonodali o a distanza, di piccole dimensioni (inferiori ai 3-4 centimetri di diametro), ben differenziati, senza infiltrazione linfovascolare o perineurale. Possono inoltre essere reclutati pazienti con tumori più avanzati e sottoposti a trattamento chemioradioterapico neoadiuvante, se si è verificata una regressione completa o quasi completa della neoplasia. E’ facile immaginare che la diffusione su larga scala delle campagne di screening del carcinoma colorettale (con il conseguente aumento del numero di diagnosi precoci), così come l’efficacia sempre maggiore dei protocolli neoadiuvanti nel determinare regressioni clinicamente significative dei carcinomi (la regressione completa è attualmente osservata in circa un terzo dei pazienti), porteranno sempre più a preferire tecniche di escissione locale, a bassa invasività e minimo rischio di complicanze e mortalità, fra le quali la TEM costituisce il metodo principe. Studi preliminari di confronto fra chirurgia tradizionale o laparoscopica e TEM nel trattamento del carcinoma del retto, documentano in casi selezionati, una sopravvivenza sovrapponibile nei due gruppi, con gli innegabili vantaggi del minor trauma chirurgico. Inutile dire che questo progetto così importante, per la popolazione che si rivolgerà presso la struttura dell’Ospedale di Monfalcone, necessita della partecipazione attiva di tutta la popolazione.

“Ogni aiuto che verrà dato sarà un grande passo in avanti per raggiungere il nostro traguardo che è il TRAGUARDO DI TUTTI.”

E’ possibile fare una donazione per contribuire al progetto tramite bonifico: Causale : Manifestazione ” settembre inVITa” edizione 2015″ IBAN IT25I0335967684510700167668intestato a RUNNING CLUB 2 MONFALCONE

ARTICOLI DI MODA

È disponibile la newsletter di Federazione Moda ITalia “Articoli di moda” del 30 aprile 2015: scarica la newsletter.

SCIENZA UNDER 18 2015

Scienza under 18_15