Home » News Letter » NEWSLETTER N° 44/2015
      

NEWSLETTER N° 44/2015

OBBLIGO DI SEGNALAZIONE SCRITTA DEGLI ALLERGENI

Secondo il REG. (UE) n.1169/2011 dal 13.12.2014 non solo le aziende produttrici e imballatrici ma anche gli esercenti e i somministratori (mense, bar, ristoranti, pizzerie, agriturismi, ospedali, treni, aerei, navi, pasticcerie, panifici, ecc.) dovranno adeguarsi alla normativa europea, che entrerà in vigore contemporaneamente in tutti i paesi dell’Unione, e specificare per iscritto la presenza di ingredienti allergeni.

Il Regolamento in questione prevede, infatti, che i clienti vadano chiaramente informati della presenza di tutte quelle sostanze responsabili di intolleranze alimentari e che possono causare reazioni avverse, dal latte al pesce, dal frumento alle uova ai crostacei, eventualmente presenti nei piatti serviti.
Le informazioni relative alle sostanze o prodotti che provocano allergie o intolleranze, secondo il Regolamento, devono essere facilmente visibili, chiaramente leggibili ed eventualmente indelebili, ciò significa che le tali informazioni devono essere fornite per iscritto.

Operativamente, tuttavia, per i ristoratori e coloro che fanno somministrazione, non è ancora del tutto chiaro come inserire tale lista di ingredienti nei menu: se in una scheda unica; se in un foglietto illustrativo per singolo piatto, come i bugiardini dei farmaci; se in un grande libro degli ingredienti, o per singola preparazione.
In ogni caso il dato sull’allergene va messo in chiara evidenza, nelle modalità e nel carattere adottati per la comunicazione scritta.

Ascom Monfalcone sta organizzando un seminario tecnico operativo che si terrà nel mese di gennaio 2015: vi preghiamo di segnalare fin d’ora il Vostro interesse a partecipare, in risposta a questa comunicazione o telefonicamente agli Uffici.

In allegato Regolamento Ue n.1169/2011 con ALLEGATO II elencazione allergeni pg. 43.

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

In questi giorni l’INAIL sta inviando la comunicazione del tasso di rischio applicato alle imprese; poichè tale comunicazione avviene prioritariamente a mezzo PEC, si invitano le aziende a controllare periodicamente la propria casella di posta elettronica certificata.