Home » News Letter » NEWSLETTER N° 43/2014
      

NEWSLETTER N° 43/2014

OBBLIGO DI VERIFICA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI

Le normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro prevedono numerosi adempimenti a carico del datore di lavoro, tra cui l’obbligo di verifica periodica di corretto funzionamento degli impianti di messa a terra.
In particolare, il Decreto Ministeriale n.37/2008 prevede che l’installatore che realizza un nuovo impianto di messa a terra deve rilasciare una “dichiarazione di conformità alla regola d’arte” dell’impianto stesso, che il datore di lavoro (quindi il titolare dell’azienda, non il proprietario dell’immobile) deve inviare all’ASL e all’ISPESL/INAIL; si tratta della cosiddetta “comunicazione della messa in servizio” da effettuarsi entro 30 giorni dall’avvio dell’impianto.
Successivamente, il datore di lavoro deve provvedere affinchè gli impianti di messa a terra siano sottoposti a verifica periodica secondo le modalità previste dal D.P.R. 462/2001.
Entrambi gli obblighi (di denuncia di messa in servizio dell’impianto e di verifica periodica) valgono in caso di attività che presentino lavoratori (quindi soci di società, dipendenti e assimilati), mentre sono esonerate le attività senza lavoratori (in pratica sono esonerate sole ditte individuali senza dipendenti, anche se hanno collaboratori familiari che prestano la loro opera in attività).
Sono abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche le ASL competenti per territorio o organismi privati espressamente riconosciuti dal Ministero dello Sviluppo Economico: non hanno valore legale le verifiche effettuate da installatori o professionisti o altri soggetti non compresi nell’elenco pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico.
La periodicità delle verifiche varia in funzione del tipo di impianto o ambiente.
Sono soggette alla verifica dell’impianto di Messa a Terra con periodicità BIENNALE le seguenti tipologie di locali indicate anche nel D.P.R. 462/01

  • Cantieri
  • Locali adibiti ad uso medico e similari (compresi estetisti, veterinari, dentisti)
  • Discoteche, alberghi, cinema, edifici con strutture portanti in legno o altro materiale potenzialmente infiammabile ecc.)
  • In generale in tutti i luoghi soggetti al controllo dei Vigili del Fuoco e al Certificato di Prevenzione Incendi

Sono invece soggette alla verifica dell’Impianto Messa a Terra QUINQUENNALE tutte le attività NON ELENCATE nel D.P.R. 462/01
Per qualsiasi ulteriore informazione tel. 0481/498919 sig. Fabio Doria.

CONVEGNO COMMERCIO E CITTÀ

Ricordiamo che, come già comunicato nella nostra newsletter n° 41 del 14 novembre scorso, L’ASCOM MONFALCONE organizza il convegno COMMERCIO E CITTÀ che si svolgerà lunedì 24 novembre con inizio alle ore 15.00 presso il Kinemax di Via Grado 54.