Home » News Letter » NEWSLETTER N° 179/2020
      

NEWSLETTER N° 179/2020

Buone Feste – Il messaggio del Presidente Roberto Antonelli

Voglio, in questi frangenti così drammatici, rivolgere un appello alle imprenditrici e imprenditori e non solo ai nostri soci, a resistere ed a spostare lo sguardo più in là, a quando questa sciagurata pandemia andrà a regredire lasciandoci uno scenario nuovo, diverso dal passato. Il suo apparire ci ha colti tutti impreparati, non lo dobbiamo essere nel suo dopo. È un invito a quella che oggi si chiama resilienza, ovvero la capacità di adattarsi a nuove situazioni, riuscendo a superarle in positivo. Gli effetti economici che questo virus ha prodotto li conosciamo tutti, li misuriamo quotidianamente sulle nostre tasche. I cosiddetti “ristori” sono solo un rimedio provvisorio, a mio parere confuso, lento e mal graduato, e non risolvono il problema. Ancora una volta spetta a noi trovare le soluzioni, reinventarci nelle nostre attività per riconquistare il mercato. Soprattutto dobbiamo mantenere la fidelizzazione con i nostri clienti, ben consapevoli che dobbiamo affrontare una dura sfida contro due concorrenzialità che si sono rafforzate in questo periodo con il cambiamento delle consuetudini del pubblico: la grande distribuzione e gli acquisti online. Per questo c’è bisogno di innovazione e creatività, bisogna ricostruire i flussi di consumatori provenienti da fuori Monfalcone e Mandamento, perché affidarci alla sola clientela locale può anche non bastare. In questi giorni di fine anno abbiamo aderito al servizio di Delivery “Rivemo” per le consegne a domicilio attraverso operatori su mezzi elettrici, che offre anche la possibilità di accedere all’e-commerce. Le potenzialità di questa piattaforma sono, a mio avviso, molto interessanti per l’immagine, la promozione e la vendita dei negozi che vi partecipano. Questa è una delle direzioni che dovremo prendere per stare al passo con i tempi. Per questo, invito i soci a informarsi anche attraverso il nostro sito www.ascom-monfalcone.com, dove il servizio è ampiamente spiegato o ai nostri uffici che, in tutti questi mesi, hanno continuato a fornire consigli e consulenze di alta professionalità e non solo sulle normative collegate alle pandemia. In ultimo vorrei invitare i commercianti ad essere compatti, rimanendo sopra le parti, come nostra abitudine e come da sempre l’Ascom fa, dialogando con tutte le istituzioni e le rappresentanze politiche, perché tutte siano attente alle nostre problematiche e responsabili nelle loro scelte per il bene di tutta questa comunità. Care amiche e amici, ce la possiamo fare! Non molliamo e guardiamo al nuovo anno con speranza e convinzione!