Home » News Letter » NEWSLETTER N° 30/2020
      

NEWSLETTER N° 30/2020

Il commento del Presidente Roberto Antonelli sul Decreto “Cura Italia”

20 MARZO 2020

Il commento del presidente di Ascom Monfalcone sul decreto “Cura Italia” e sui servizi messi a disposizione. Riteniamo il decreto come il punto di partenza per il molto di più che è obbligatorio rispondere ad un’emergenza sanitaria che si è trasformata anche in emergenza economica e sociale. Percepiamo chiaramente come non vi siano misure mirate per le imprese. Sono previsti sussidi di pochi centinaia di euro o crediti d’imposta, quando non si sa se ci saranno basi imponibili su cui calcolarle, e moratorie a breve, brevissima distanza.   E se è positivo il rinvio della scadenza dei versamenti fiscali e contributivi al 31 maggio, servono interventi strutturali che coinvolgano la generalità dei contribuenti, altrimenti la crisi di liquidità delle aziende viene solo rinviata di qualche tempo, e, per alcuni, addirittura aggravata. Un piano straordinario e generalizzato di proroghe e rateizzazioni a medio-lungo termine, in sostanza, che consenta alle imprese di rialzarsi, altrimenti in molti dovranno chiudere per sempre. Il decreto introduce un credito d’imposta sulle locazioni commerciali nella misura del 60% nel solo mese di marzo: una misura troppo modesta, anche perché è presumibile che molti esercizi, costretti alla sospensione e in crisi di liquidità, faranno fatica a onorare l’affitto questo mese. Serve un intervento più strutturato che permetta di rinviare il pagamento del canone senza rischiare lo sfratto. Sul versante dell’accesso al credito e del sostegno della liquidità, apprezziamo la moratoria sui prestiti bancari fino a settembre 2020 e il potenziamento delle disponibilità del Fondo centrale di garanzia, ma occorre snellire le lunghe e macchinose pratiche burocratiche necessarie oggi per chiedere agli istituti bancari la sospensione delle rate e deve essere dato particolare impulso all’erogazione di nuovo credito. Alla luce di questa considerazione di fondo, si ribadisce l’esigenza di una più ampia ed inclusiva moratoria fiscale. Così, mentre le spese continuano, comprese quelle del personale che va tutelato per primo in questo grave momento, c’è solo la speranza che la chiusura forzata non si protragga molto per un settore già provato dalla crisi economica e dalla concorrenza dei centri commerciali e dell’e-commerce.  Noi viviamo e lavoriamo in un piccolo ambito, siamo fortunati perchè la qualità della vita è buona, i rapporti sociali più stretti, però è evidente che questo può anche essere segno della nostra fragilità. Le nostre cittadine vuote fanno impressione. E’ uno scenario – continua Antonelli che dovrebbe farci capire tutti l’importanza del vivere assieme e di quale funzione sociale e di relazioni possano avere i negozi di vicinato. Per questo dobbiamo pensare anche al dopo, quando l’emergenza sarà finita e bisognerà ritornare ad una vita normale che, di sicuro, non sarà uguale a quella di prima. Ascom Monfalcone resta vicino alle imprese, ancor più in questo momento di grande difficoltà legato all’emergenza sanitaria Covid19. Ogni giorno, tutti noi di Confcommercio Monfalcone continuiamo a dare supporto agli Associati, anche in modalità smart working. I nostri uffici sono chiusi al pubblico, anche se una piccola parte del personale è presente, mentre gran parte dei consulenti sono raggiungibili tramite email e telefonicamente negli usuali orari lavorativi, in quanto rispondono direttamente da casa alle vostre richieste. Lavoriamo per fornire servizi, aggiornamenti, notizie, informazioni utili e certificate. Raccogliamo i fabbisogni specifici di ciascuna impresa, elaboriamo pareri e risposte a quesiti. Seguite le nostre newsletter, collegatevi alla nostra pagina  https://www.facebook.com/ascommonfalcone/ oppure telefonate al 0481 498911 per  restare sempre aggiornati. Siamo in continuo contatto con il Comune di Monfalcone per fornire informazioni ai cittadini ed imprese (elenchi farmacie e negozi che fanno servizio di consegna a domicilio). Il comune di Monfalcone ha predisposto, con la nostra collaborazione, una sezione del sito istituzionale da destinare alle notizie aggiornate riguardanti le attività commerciali.  Ritengo che il nostro commercio locale, con la sua vicinanza alla gente, il suo sapere consigliare, la sua competenza e professionalità, sia proprio l’esempio di una umanità che già esisteva e che sarà, ne sono convinto, ancor più ritrovata. Sarà bello rivedere la gente per strada, curiosare nelle vetrine, con la voglia di stare di nuovo assieme.