Home » News Letter » NEWSLETTER N° 12/2019
      

NEWSLETTER N° 12/2019

L’Associazione cresce

Antonelli

Dati positivi per Ascom Monfalcone.

Nel 2018 sono aumentati i numeri degli iscritti, 78 nuovi soci che portano ad oltre 600 il numero degli operatori del Terziario, libero professionisti compresi, che hanno inteso avvalersi dei servizi e delle tutele offerte dall’Associazione di categoria.
A fronte si sono registrate 10 cessazioni, che viene giudicato sostanzialmente come un calo fisiologico, ma assolutamente non preoccupante.
Le spiegazioni di questo andamento favorevole, secondo il presidente dell’Ascom, Roberto Antonelli, stanno in due ragioni diverse e complementari.
“Da una parte metto ciò che l’Associazione è in grado di offrire, ovvero alta professionalità, consulenze di primo livello, e questo anche dopo l’acquisizione dello studio fiscale di Fabio Steccherini, corsi di aggiornamento e qualificazione specialistici, capacità di seguire e guidare chi voglia entrare sul mercato dandogli tutti i supporti necessari per crearsi un profilo imprenditoriale adeguato alla situazione in corso, indicando anche gli strumenti di accesso a contributi e sostegni alle aziende.
L’altra ragione di questo trend positivo – continua Antonelli – sta all’esterno, ovvero nel proficuo ed encomiabile lavoro di valorizzazione e promozione del territorio svolto dagli associati nei loro ambiti locali”.

Un plauso ai nostri soci.

Il presidente dell’Ascom rivolge il suo ringraziamento ai soci per quanto da essi svolto nel 2018.
Non solo sono aumentate le iscrizioni all’Associazione, ma essi hanno dimostrato di saper rimanere con successo sul mercato.
”La capacità dei singoli, lo abbiamo constatato – afferma Antonelli – è affiancata dall’impegno che si manifesta nelle iniziative collettive, quali quelle dei Centri Commerciali Naturali che svolgono una fondamentale attività promozionale.
Cito ad esempio, senza togliere alcunché agli altri, il caso di Ronchi Live che con il suo Giardino d’Inverno e il “curling bisiaco”, è stato in grado di attirare in quel comune, migliaia di persone, a beneficio non solo della cittadina, ma anche del territorio circostante.
Posso anche ricordare il successo a Monfalcone de “Lo Sbaracco” promosso dal CCN Vivacentro e questo ci fa intendere che il nostro territorio ha ancora una capacità attrattiva sulla quale merita insistere e investire.
Così devo anche citare gli ottimi risultati di StaranzanoInn e di Borgo Bisiac di San Canzian d’Isonzo.
Secondo Antonelli,  va rafforzata  una cultura di compartecipazione, dialogo  e sinergie tra pubblico e privato.
“Il Mandamento non è sprovvisto di richiami culturali, ambientali, storici, anche enogastronomici, che andrebbero valorizzati e inseriti in un unico pacchetto da proporre non solo ad un turismo di vicinato, ma anche da presentare a coloro che qui arrivano e sempre più arriveranno con il rinnovato ruolo dello scalo aeroportuale, con la presenza del pubblico crocieristico a Trieste, con uno sviluppo dei poli turistici del FVG dove Monfalcone e il Mandamento possono essere una risorsa aggiuntiva che completa le offerte esistenti”. L’Ascom locale intende perciò muoversi ancora in questa direzione propositiva e conta che l’incremento rappresentativo portato dai suoi soci, sia determinante per pesare ancora di più a indirizzare le istituzioni verso una costruzione coordinata di un progetto mandamentale di crescita, sociale ed economica.