Home » News Letter » NEWSLETTER N° 8/2019
      

NEWSLETTER N° 8/2019

 

ECCO  LE DATE ED IL PROGRAMMA DEI CORSI DI INIZIO ANNO

corsi1

RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (rspp):

A CHI SI RIVOLGE: a coloro che necessitano di acquisire le competenze previste dalla legge nella gestione della sicurezza in azienda attraverso l’esercizio di una attività di prevenzione, controllo e informazione sulla presenza di eventuali rischi sul luogo di lavoro. Lo può seguire il titolare dell’azienda o il legale rappresentante della stessa.
Il Legale Rappresentente, che ricopre il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è in grado di individuare e valutare i rischi presenti in azienda e stabilire le misure di prevenzione. Sarà in grado di predisporre il Documento di Valutazione dei Rischi.

  • normativa in materia di sicurezza dei lavoratori
  • compiti,obblighi e responsabilità dei soggetti del sistema di prevenzione aziendale
  • individuazione e valutazione dei rischi
  • contenuti e specificità del documento di valutazione dei rischi
  • principali fattori di rischio con le relative misure organizzative e procedurali

Durata 16 ore, aggiornamento quinquennale
DATE: 28 gennaio, 4/11/18 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 13.00

RSPP AGGIORNAMENTO:
approfondimenti tecnico/organizzativi e giuridico/normativi

  • sistemi di gestione e processi organizzativi
  • fonti di rischio
  • tecniche di comunicazione volte all’innovazione e formazione dei lavoratori

Durata 8 ore
DATE: 28 gennaio e 4 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 13.00

MANCATA NOMINA DELL’RSPP:
Ammenda da € 2.500 a € 6.400 o arresto 3-6 mesi; Art. 55 c.1

ANTINCENDIO:

A CHI SI RIVOLGE: alle aziende classificate a rischio d’incendio basso: nelle quali sono presenti sostanze scarsamente infiammabili dove le condizioni di esercizio offrono scarsa possibilità di sviluppo di focolai e ove non sussistano probabilità di propagazione di fiamme.
L’addetto antincendio acquisirà la capacità pratica di valutare l’emergenza  l’incendio e la prevenzione degli incendi

  • le protezioni antincendio
  • le procedure da adottare in caso di incendio

Durata 4 ore, aggiornamento triennale
DATA: 30 gennaio dalle ore 9.00 alle ore 13.00

MANCATA NOMINA E FORMAZIONE DEGLI ADDETTI ALL’EMERGENZA:
Ammenda da € 750 a € 4000 o arresto da 2 a 4 mesi (Art. 55 c5-a)

HACCP PER ADDETTI (3 ORE) A CHI SI RIVOLGE: al personale dipendente di cucina, camerieri, commessi ecc. Si viene a conoscenza dei fondamentali principi di applicazione dell’HACCP riuscendo a sviluppare un programma di pulizia e disinfezione e di verificarne la corretta applicazione.

AGGIONAMENTO BIENNALE DI 3 ORE
DATA: 4 febbraio dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Ricordiamo che il MANUALE DI HACCP è obbligatorio per tutte le aziende che producono, vendono, manipolano, trasportano, somministrano alimenti e bevande.
Il manuale di HACCP deve essere periodicamente aggiornato e il personale deve essere adeguatamente formato.
A questo proposito rammentiamo che il responsabile dell’azienda (il titolare o il responsabile HACCP) ha fra i suoi doveri quello di assicurare che gli addetti siano controllati e abbiano ricevuto un addestramento o una formazione in materia di igiene alimentare, adeguata all’azienda e al tipo di mansione svolta.
L’HACCP è un metodo di analisi utile ad individuare le opportune procedure di prevenzione dei rischi al fine di garantire la sicurezza degli alimenti e di eliminare i pericoli per la salute del consumatore.

MANCATA FORMAZIONE DEL PERSONALE:
Non frequentare il corso implica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500 ad euro 3.000.

HACCP PER RESPONSABILI (8 ORE) A CHI SI RIVOLGE: Il Titolare di attività dove si vendono, manipolano o si trasformano alimenti deve frequentare con cadenza quinquennale, un corso sulle procedure HACCP.
DATE: 23 e 30 gennaio dalle 14.00 alle 18.00

SANZIONI:
Non frequentare il corso di formazione o essere sprovvisti dell’attestato prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500 ad euro 3.000.

In fase di programmazione

Sono aperte le iscrizioni per:

PRIMO SOCCORSO :

A CHI SI RIVOLGE: al datore di lavoro o ai dipendenti; questa figura deve essere presente in ogni azienda. Gli addetti al pronto soccorso devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.

  • norme comportamentali nelle situazioni di emergenza
  • le emergenze infortunistiche
  • le emergenze mediche
  • La certificazione che sarà rilasciata, superando gli obiettivi previsti dal programma del corso, attesta l’addestramento al primo soccorso a supporto delle funzioni vitali (Basic Life Support), con l’ausilio dell’ AED (Automatic External Defibrillator).

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO:

A CHI SI RIVOLGE: al datore di lavoro o ai dipendenti che hanno fatto il corso tre anni fa e lo devono quindi aggiornare; questa figura deve essere presente in ogni azienda. Gli addetti al pronto soccorso devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.

  • Esercitazioni pratiche di Basic Life Support (BLS) sul manichino
  • aggiornamenti normativi
  • analisi degli eventuali infortuni aziendali

La certificazione che sarà rilasciata, superando gli obiettivi previsti dal programma del corso, attesta l’addestramento al primo soccorso a supporto delle funzioni vitali (Basic Life Support), con l’ausilio dell’ AED (Automatic External Defibrillator).

Durata 4 ore,aggiornamento triennale.

ACCORDO STATO/REGIONI:

A CHI SI RIVOLGE: a tutti i lavoratori (persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione (…) Art. 2 c. 1 lett. a) D.Lgs 81/2008).

  • concetto di rischio
  • danno
  • organizzazione della prevenzione aziendale
  • diritti,doveri e sanzioni per i soggetti aziendali
  • organi di vigilanza, controllo e assistenza
  • rischi specifici a seconda delle singole mansioni e del settore aziendale

Durata 8 ore, aggiornamento quinquennale

CORSO SAB EX REC:

A CHI SI RIVOLGE: A tutti coloro che decidono di aprire un bar, un ristorante o un altro tipo di locale dove vengano somministrati alimenti e bevande.
Il corso in questione si chiama SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) e sostituisce quello che in passato era conosciuto come corso REC (Registro Esercenti Commercio).
Questo corso, dall’abrogazione del REC, il registro degli esercenti, avvenuta con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 114 del 31 marzo 1998, è obbligatorio a meno che non si abbia maturato una sufficiente esperienza lavorativa (almeno 2 anni di lavoro negli ultimi 5) o un titolo di studio che possa permettere un’adeguata conoscenza in materia (alberghiero, eventuale laurea in materie scientifiche etc…).

Per informazioni: Dott.ssa Paola Monardo 0481/498932 monardo@ascom-monfalcone.it