Home » News Letter » NEWSLETTER N° 17/2017
      

NEWSLETTER N° 17/2017

Commercio e mondo bancario
ciclo di conferenze in Ascom

Non basta invocare la vicinanza delle banche al mondo dell’imprenditorialità, ma bisogna anche capire come funziona il sistema bancario, cosa, quanto e come gli si può chiedere per stabilire un rapporto di collaborazione veramente costruttivo e funzionale.
E’ questo in sostanza l’obiettivo ed il contenuto di una serie di incontri programmati dall’Ascom di Monfalcone avvalendosi della consulenza della SIIMPRESE di Aquileia, azienda specializzata in analisi, tutela ed accesso la credito delle banche, e con il sostegno della BCC di Staranzano e Villesse.
Il primo degli appuntamenti vedrà questo giovedì 9 marzo, alle 20.30, l’informazione ai commercianti di Monfalcone sul tema del contratto bancario e della scelta più opportuna in merito rapportata ai bisogni presenti e ai progetti di una azienda.
Il secondo, in calendario per il 16 marzo, andrà invece a toccare le strategie da seguire per migliorare i rapporti con le banche al fine di ottenere una crescita di impresa.
Le lezioni poi termineranno con un terzo appuntamento, in via di definizione, sempre alla sede dell’Ascom in via Grado 50/b ad ingresso libero.
Per il presidente dell’Ascom, Roberto Antonelli, si tratta di una iniziativa molto importante perché “ gli esperti cui ci siamo rivolti possono riuscire a fare chiarezza in un contesto, come quello delle banche, non certamente facile anche laddove esiste già un rapporto fiduciario con uno o più istituti di credito. Un commerciante – continua il presidente – è oggi chiamato ad una preparazione professionale molto più vasta del passato che comprende conoscenze informatiche, di marketing, di comunicazione e appunto anche di tecniche e sistemi creditizi, visto che il nostro lavoro di imprenditori è strettamente collegato a quello bancario. Riuscire a fare sinergie di questo mix di competenze – conclude Antonelli – significa possedere strumenti con i quali affrontare le sfide del mercato e guardare al futuro in termini concreti e costruttivi: quello che noi vogliamo e di cui necessitiamo per rilanciare il Terziario del Mandamento Monfalconese.