Home » 2019 » febbraio

Archivio per febbraio, 2019

NEWSLETTER N° 18/2019

Posted 23 febbraio 2019 By Redazione

Fatturazione elettronica

Fatel1

Considerate le numerose richieste di chiarimenti sul termine di emissione della fattura elettronica, si ricorda in sintesi quanto segue.

La fattura elettronica immediata deve essere emessa al momento di effettuazione dell’operazione, cioè entro le ore 24 dello stesso giorno in cui l’operazione è effettuata.

La fattura elettronica differita può essere emessa entro il 15 del mese successivo a quello della consegna o spedizione (es.: consegna il 1° marzo, fattura entro il 15 aprile) o a quello di effettuazione della prestazione.

La fatturazione elettronica differita è ammessa per le cessioni di beni in relazione alle quali sia stato emesso documento di trasporto (DDT) o altro documento, idoneo a individuare la natura, qualità e quantità dei beni, nonché il codice fiscale del cessionario. A tal fine, è consentita anche l’emissione della ricevuta fiscale o dello scontrino fiscale opportunamente integrati.

La fattura emessa entro il giorno 15 del mese successivo a quello della consegna o spedizione dei beni deve contenere il dettaglio delle operazioni effettuate o, in alternativa, gli estremi del documento di trasporto.

La fatturazione elettronica differita è ammessa anche per le prestazioni di servizi, a condizione che le prestazioni siano individuabili a mezzo di idonea documentazione, dalla quale sia possibile individuare con certezza la prestazione eseguita, la data di effettuazione e le parti contraenti (es.: documento attestante l’avvenuto incasso del corrispettivo, del contratto, della nota di consegna lavori, della lettera d’incarico, purché dagli stessi risultino gli elementi sopra indicati).

Semplificazione in tema di emissione della fattura elettronica

Dal 1° luglio 2019 la fattura elettronica va emessa entro dieci giorni dall’effettuazione dell’operazione.

La fattura elettronica, nell’ipotesi in cui venga emessa in una data diversa da quella in cui è compiuta l’operazione, deve contenere obbligatoriamente anche la data in cui è effettuata la cessione di beni o la prestazione di servizi ovvero la data in cui è corrisposto in tutto o in parte il corrispettivo.

Semplificazione per l’avvio della fatturazione elettronica

Per il primo semestre del periodo d’imposta 2019 non si applica alcuna sanzione al contribuente che emette la fattura elettronica oltre il termine normativamente previsto ma, comunque, entro il termine di effettuazione della liquidazione periodica dell’imposta sul valore aggiunto (mensile o trimestrale).

Si applica, invece, la sanzione con riduzione dell’80%, a condizione che la fattura elettronica sia emessa entro il termine di effettuazione della liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto del periodo successivo.

     

NEWSLETTER N° 17/2019

Posted 16 febbraio 2019 By Redazione

Riparte lo Sportello Energia
per gli associati

heraUn servizio di consulenza gratuita e aggiornamenti costanti sulla normativa di settore, in collaborazione con Gruppo Hera.

Confcommercio Imprese per l’Italia – Ascom Mandamento di Monfalcone e Gruppo Hera si alleano per promuovere la cultura del risparmio e dell’efficienza nella spesa di luce e gas. Nel 2019, infatti, i soci potranno contare sul servizio gratuito di consulenza energetica offerta dagli esperti di Amga Hera Comm, azienda commerciale del gruppo, leader a livello nazionale nella fornitura di energia elettrica e gas.
La convenzione siglata offre agli associati la possibilità di richiedere consulenze mirate al risparmio in bolletta e aggiornamenti periodici sulle novità normative del settore energy, avendo a disposizione consulenti dedicati per dimensione aziendale e tipologia di mercato.
I vantaggi per i soci includono, in particolare:

  • valutazioni sulla corretta applicazione di IVA, accise e addizionali, tenuto conto delle agevolazioni previste dalla normativa per determinati settori e tipologie aziendali;
  • prezzi bloccati per le piccole e medie imprese;
  • offerte personalizzate per le imprese energivore;
  • consulenza sulla lettura delle bollette;
  • servizi on-line dedicati per la gestione delle forniture (estratto conto, andamento consumi, pagamenti).

Parte di un grande gruppo che offre servizi energetici, idrici e ambientali a oltre 4,4 milioni di cittadini su tutto il territorio nazionale, Hera Comm è un partner qualificato in grado di affiancare il cliente, di ogni dimensione e settore, nella gestione sostenibile ed efficiente delle proprie forniture energetiche.

Per informazioni e appuntamenti contattare:
dott.ssa Paola Monardo
tel. 0481 498932  – e-mail: monardo@ascom-monfalcone.it

     

NEWSLETTER N° 16/2019

Posted 12 febbraio 2019 By Redazione

I PROSSIMI CORSI IN PROGRAMMA.
ULTIMI POSTI PER IL CORSO SAB (EX REC)

sab

HACCP PER ADDETTI (3 ORE)

A CHI SI RIVOLGE: al personale dipendente di cucina, camerieri, commessi ecc. Si viene a conoscenza dei fondamentali principi di applicazione dell’HACCP riuscendo a sviluppare un programma di pulizia e disinfezione e di verificarne la corretta applicazione.
AGGIONAMENTO BIENNALE DI 3 ORE
DATA: 11 marzo dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Ricordiamo che il MANUALE DI HACCP è obbligatorio per tutte le aziende che producono, vendono, manipolano, trasportano, somministrano alimenti e bevande.
Il manuale di HACCP deve essere periodicamente aggiornato e il personale deve essere adeguatamente formato.
A questo proposito rammentiamo che il responsabile dell’azienda (il titolare o il responsabile HACCP) ha fra i suoi doveri quello di assicurare che gli addetti siano controllati e abbiano ricevuto un addestramento o una formazione in materia di igiene alimentare, adeguata all’azienda e al tipo di mansione svolta.
L’HACCP è un metodo di analisi utile ad individuare le opportune procedure di prevenzione dei rischi al fine di garantire la sicurezza degli alimenti e di eliminare i pericoli per la salute del consumatore.

MANCATA FORMAZIONE DEL PERSONALE:
Non frequentare il corso implica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500 ad euro 3.000.

PRIMO SOCCORSO :
A CHI SI RIVOLGE: al datore di lavoro o ai dipendenti; questa figura deve essere presente in ogni azienda. Gli addetti al pronto soccorso devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.

  • norme comportamentali nelle situazioni di emergenza
  • le emergenze infortunistiche
  • le emergenze mediche
  • La certificazione che sarà rilasciata, superando gli obiettivi previsti dal programma del corso, attesta l’addestramento al primo soccorso a supporto delle funzioni vitali (Basic Life Support), con l’ausilio dell’ AED (Automatic External Defibrillator).

AGGIONAMENTO BIENNALE DI 3 ORE
DATE: 28 MARZO,4 E 11 APRILE 2019 DALLE 14.30 ALLE 18.30

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER:

AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO:

A CHI SI RIVOLGE: al datore di lavoro o ai dipendenti che hanno fatto il corso tre anni fa e lo devono quindi aggiornare; questa figura deve essere presente in ogni azienda. Gli addetti al pronto soccorso devono essere formati con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento interno e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso.

  • Esercitazioni pratiche di Basic Life Support (BLS) sul manichino
  • aggiornamenti normativi
  • analisi degli eventuali infortuni aziendali

La certificazione che sarà rilasciata, superando gli obiettivi previsti dal programma del corso, attesta l’addestramento al primo soccorso a supporto delle funzioni vitali (Basic Life Support), con l’ausilio dell’ AED (Automatic External Defibrillator).

Durata 4 ore,aggiornamento triennale.

ATTENZIONE: ULTIMI POSTI PER IL CORSO SAB EX REC:

A CHI SI RIVOLGE: A tutti coloro che decidono di aprire un bar, un ristorante o un altro tipo di locale dove vengano somministrati alimenti e bevande.
Il corso in questione si chiama SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) e sostituisce quello che in passato era conosciuto come corso REC (Registro Esercenti Commercio).
Questo corso, dall’abrogazione del REC, il registro degli esercenti, avvenuta con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 114 del 31 marzo 1998, è obbligatorio a meno che non si abbia maturato una sufficiente esperienza lavorativa (almeno 2 anni di lavoro negli ultimi 5) o un titolo di studio che possa permettere un’adeguata conoscenza in materia (alberghiero, eventuale laurea in materie scientifiche etc…).

Per informazioni: Dott.ssa Paola Monardo 0481/498932 monardo@ascom-monfalcone.it

     

NEWSLETTER N° 15/2019

Posted 8 febbraio 2019 By Redazione

LA NUOVA COMUNICAZIONE ALL’ENEA PER GLI INTERVENTI 2018

enea

Come noto, per poter fruire della detrazione IRPEF del 50% prevista per gli interventi di recupero edilizio a seguito dei quali si consegue un risparmio energetico e/o si utilizzano fonti rinnovabili di energia, la Finanziaria 2018 ha previsto l’obbligo di inviare un’apposita comunicazione all’ENEA.
Recentemente l’ENEA ha messo on line l’atteso sito attraverso il quale dovranno essere comunicati i dati relativi ai citati interventi terminati nel 2018.
A regime la trasmissione dei dati dovrà avvenire entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori / collaudo.
Per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra l’1.1 e il 21.11.2018 (data di apertura del sito) il termine dei 90 giorni decorre dal 21.11.2018.
Lo stesso è quindi fissato al 19.2.2019.

Per qualsiasi informazione telefonare agli uffici Ascom Monfalcone (Cinzia Petenzi tel 0481 498925 mail pertenzi@ascom-monfalcone.it

     

NEWSLETTER N° 14/2019

Posted 6 febbraio 2019 By Redazione

Più visione.
i progetti delle imprese valgono di più

visione

AUTO E VEICOLI COMMERCIALI
In esclusiva per gli associati
Confcommercio

SCONTI FINO AL 31%

I marchi del gruppo Fiat Chrysler Automobiles riservano, in esclusiva per le Aziende associate Confcommercio, un trattamento commerciale dedicato, che comprende sconti e servizi ad alto valore aggiunto. Vai sul sito www.associaticonfcommercio.it e scopri le opportunità che FCA in collaborazione con Confcommercio ti mette a disposizione in questo periodo.

Scopri di più


SCONTI FINO AL 31%

Presente in quasi 160 paesi con più di 10.000 punti di contatto, Peugeot associa in tutto il mondo Esigenza fascino ed Emozione. L’alto livello qualitativo dei prodotti e servizi rivolto ai professionisti, la raffinatezza del design, la cura per i dettagli e l’esperienza di guida, contribuiscono all’emozione offerta da ogni mezzo. Peugeot dedica agli Associati un’offerta completa e personalizzata. Visita la pagina dedicata su www.associaticonfcommercio.it o rivolgiti direttamente al concessionario Peugeot più vicino.
Scorpi di più


SCONTI FINO AL 39%

Ford offre ogni giorno le migliori soluzioni per soddisfare tutte le esigenze di mobilità. Che tu sia un libero professionista, un agente, un rappresentante di commercio o di un’impresa, affidati a Ford Business, una gamma completa di veicoli sempre pronti a far muovere il tuo lavoro. Rivolgiti al tuo FordPartner di zona per sapere di più.
Scopri di più.

Piaggio veicoli commerciali coniuga ambiente ed economia di esercizio grazie a viecoli commerciali all’avanguardia per prestazioni, praticità e convenienza. Vengono riservate, in esclusiva per gli associati Confcommercio, condizioni di assoluto interesse: sconto sul prezzo di listino, estensione di garanzia e per chi vuole acquistare in modo comodo e semplice tante soluzioni di rata e durata rimborso.
Scopri di più.

ASSOCIARSI CONVIENE!

     

NEWSLETTER N° 13/2019

Posted 4 febbraio 2019 By Redazione

Stop alla pubblicità indesiderata nella

cassetta della posta, ma serve l’iscrizione

nel Registro delle Opposizioni

 

pubblicita

Fonte: Italia Oggi del 22 gennaio 2019 – Articolo di Antonio Ciccia Messina – FEDERPRIVACY

Dal 6 maggio 2019 parte l’opt out per il marketing cartaceo.
Da quella data si potranno mandare lettere promozionali agli indirizzi presenti negli elenchi telefonici pubblici, a meno che l’interessato non abbia manifestato il suo dissenso, iscrivendo il suo recapito nel registro delle opposizioni, tenuto dalla fondazione Bordoni (www.registrodelleopposizioni.it).

È questo l’effetto del dpr n. 149 dell’8 novembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 gennaio 2019, vigente dal 4 febbraio 2019, che ha modificato il precedente dpr 178/2010, e cioè il regolamento sul registro delle opposizioni, ovvero il registro nel quale si deve iscrivere chi non vuole ricevere comunicazioni commerciali dirette.
Chi vuole impedire che la cassetta delle lettere sia riempita con comunicazioni promozionali avrà tre mesi di tempo per chiedere al registro delle opposizioni l’iscrizione del proprio indirizzo (necessario consultare il sito del registro delle opposizioni per le concrete modalità operative).
Con le nuove regole si è detto che si applica il cosiddetto opt out per la posta cartacea.
Questo significa che, con il regolamento sul marketing cartaceo, chi vuole fare pubblicità usando gli indirizzi risultanti dagli elenchi telefonici lo può fare, ma deve controllare che l’indirizzo non sia stato inserito (su richiesta dell’interessato) nella lista ufficiale di chi non vuole ricevere pubblicità cartacee.
I soggetti già iscritti al servizio per non ricevere la pubblicità telefonica potranno aggiornare la propria iscrizione estendendo l’opposizione già espressa anche alla posta cartacea.
Dal punto di vista degli operatori di marketing per poter mandare comunicazioni commerciali a mezzo posta cartacea bisognerà consultare il registro e vedere quali indirizzi sono stati iscritti, depennandoli di conseguenza dalla lista.
In materia di tempi di consultazione, si prevede che, per i trattamenti di dati per fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’impiego della posta cartacea, la consultazione del registro da parte di ciascun operatore ha efficacia pari a trenta giorni.

     

NEWSLETTER N° 12/2019

Posted 1 febbraio 2019 By Redazione

L’Associazione cresce

Antonelli

Dati positivi per Ascom Monfalcone.

Nel 2018 sono aumentati i numeri degli iscritti, 78 nuovi soci che portano ad oltre 600 il numero degli operatori del Terziario, libero professionisti compresi, che hanno inteso avvalersi dei servizi e delle tutele offerte dall’Associazione di categoria.
A fronte si sono registrate 10 cessazioni, che viene giudicato sostanzialmente come un calo fisiologico, ma assolutamente non preoccupante.
Le spiegazioni di questo andamento favorevole, secondo il presidente dell’Ascom, Roberto Antonelli, stanno in due ragioni diverse e complementari.
“Da una parte metto ciò che l’Associazione è in grado di offrire, ovvero alta professionalità, consulenze di primo livello, e questo anche dopo l’acquisizione dello studio fiscale di Fabio Steccherini, corsi di aggiornamento e qualificazione specialistici, capacità di seguire e guidare chi voglia entrare sul mercato dandogli tutti i supporti necessari per crearsi un profilo imprenditoriale adeguato alla situazione in corso, indicando anche gli strumenti di accesso a contributi e sostegni alle aziende.
L’altra ragione di questo trend positivo – continua Antonelli – sta all’esterno, ovvero nel proficuo ed encomiabile lavoro di valorizzazione e promozione del territorio svolto dagli associati nei loro ambiti locali”.

Un plauso ai nostri soci.

Il presidente dell’Ascom rivolge il suo ringraziamento ai soci per quanto da essi svolto nel 2018.
Non solo sono aumentate le iscrizioni all’Associazione, ma essi hanno dimostrato di saper rimanere con successo sul mercato.
”La capacità dei singoli, lo abbiamo constatato – afferma Antonelli – è affiancata dall’impegno che si manifesta nelle iniziative collettive, quali quelle dei Centri Commerciali Naturali che svolgono una fondamentale attività promozionale.
Cito ad esempio, senza togliere alcunché agli altri, il caso di Ronchi Live che con il suo Giardino d’Inverno e il “curling bisiaco”, è stato in grado di attirare in quel comune, migliaia di persone, a beneficio non solo della cittadina, ma anche del territorio circostante.
Posso anche ricordare il successo a Monfalcone de “Lo Sbaracco” promosso dal CCN Vivacentro e questo ci fa intendere che il nostro territorio ha ancora una capacità attrattiva sulla quale merita insistere e investire.
Così devo anche citare gli ottimi risultati di StaranzanoInn e di Borgo Bisiac di San Canzian d’Isonzo.
Secondo Antonelli,  va rafforzata  una cultura di compartecipazione, dialogo  e sinergie tra pubblico e privato.
“Il Mandamento non è sprovvisto di richiami culturali, ambientali, storici, anche enogastronomici, che andrebbero valorizzati e inseriti in un unico pacchetto da proporre non solo ad un turismo di vicinato, ma anche da presentare a coloro che qui arrivano e sempre più arriveranno con il rinnovato ruolo dello scalo aeroportuale, con la presenza del pubblico crocieristico a Trieste, con uno sviluppo dei poli turistici del FVG dove Monfalcone e il Mandamento possono essere una risorsa aggiuntiva che completa le offerte esistenti”. L’Ascom locale intende perciò muoversi ancora in questa direzione propositiva e conta che l’incremento rappresentativo portato dai suoi soci, sia determinante per pesare ancora di più a indirizzare le istituzioni verso una costruzione coordinata di un progetto mandamentale di crescita, sociale ed economica.